• +393407566183
  • verdinotefestival@libero.it

LA POZZANGHERA

LA POZZANGHERA

Sez. Bambini 34^ Verdinote (2015)

Interprete: Martina Pandolfi

Testo e Musica: A. Buldini

La pozzanghera non è certo il mare

ma dopo la pioggia è lì ad aspettare

che ci vada lì a finire

con i piedi a calpestare

e mi guarda ferma, immobile però.

 

La pozzanghera non ha colore

riflette le cose e poi fa rumore

solo quando va a finire

che mi attira da morire

e io corro ad ascoltare come fa!

 

Che bello pistare per farsi sentire

con tutti gli spruzzi, gli schizzi

i capricci, i miei ricci così!

che bello vedere nell’acqua strusciare

le scarpe col fango, le tingo,

le spingo, un tango sarà

fino a quando come ieri non ho tutti i piedi neri

ma già pronta per la prossima sarò.

 

la pozzanghera può farmi cadere

ma non rinuncio no a un grande piacere

ed allora va a finire

che mi gusta da impazzire

quando corro ad ascoltare come fa!

 

Che bello pistare per farsi sentire

con tutti gli spruzzi, gli schizzi

i capricci, i miei ricci così!

che bello vedere nell’acqua strusciare

le scarpe col fango, le tingo,

le spingo, un tango sarà

Fino a quando come ieri non ho tutti i piedi neri

ma già pronta per la prossima sarò.

 

E mi viene voglia di ascoltare il mare

con l’estate calda e dolce che verrà

però adesso piove e smetto di sognare

mentre resto con i piedi ben piantati qua.

 

Che bello pistare per farsi sentire

con tutti gli spruzzi, gli schizzi

i capricci, i miei ricci così!

che bello vedere nell’acqua strusciare

le scarpe col fango, le tingo,

le spingo, un tango sarà

Fino a quando come ieri non ho tutti i piedi neri

ma già pronta per la prossima sarò.

SPLASH!

admin